Sul web se cerchi “video divertenti palestra” ne trovi una miriade e questo non lo puoi perdere.

Le feste stanno passando, la gente ha fatto i bagordi e una massa di persone sta già pensando a rimettersi in forma e a smaltire i manicaretti delle festività, e si chiede: “se m’iscrivessi in palestra?”

Bhe sappi che se anche tu hai deciso di fare questo passo e varcherai la porta di una palestra, potresti trovarti faccia a faccia con questi personaggi.

Ecco rappresentato il ridicolo del mondo in cui viviamo, una parodia che unisce tutte le tipologie di persone che frequentano la palestra, in un’unica ora di punta. Questo è esattamente ciò che accade guardando il video sulla palestra girato come se fosse un documentario sulla fauna selvatica, con la voce fuori campo simile a quella di Morgan Freeman nei documentari della National Geographic. Buon divertimento e anche se non mastichi l’inglese basterà guardare sti fenomeni per capire già tutto!

Video Divertenti Palestra: ecco la parodia di alcuni individui da palestra

Video divertenti palestra: eccone servito uno

Il video dura 6 minuti forse è lunghetto e siccome Internet ha fatto miracoli per migliorare la nostra attenzione breve, probabilmente non vuoi perdere tutto questo tempo e allora ecco delle piccole gemme da non perdere:

  • 00:23: “Nuove specie umane femminili.”
  • 1:32 “I maschi umani, come i pavoni e altri uccelli esotici in natura, spalancano le loro braccia e si pavoneggiano nelle sale nella speranza di intimidire altri maschi e nel processo di attrarre una compagna adatta.”
  • 03:21: “Abbiamo anche dei richiami vocali, più che urla sono grugniti, per cercare l’attenzione da tutti gli altri individui di homo sapiens vicini”.
  • 05:02: “A differenza di altre specie, come i felini che si puliscono, questi esseri umani lasciano la palestra come un deserto di pesi non messi a posto, laghi e macchie di sudore ovunque e asciugamani sporchi abbandonati.”
Video Divertenti Palestra: ecco la parodia di alcuni individui da palestra
Valuta questo articolo

Le persone stanno anche leggendo