Ogni anno, soltanto in Italia, circa 48.000 donne e 1000 uomini si ammalano di tumore al seno. La scienza e la ricerca stanno facendo passi enormi per sconfiggere il cancro al seno. Oggi oltre il 90% delle donne a cui la neoplasia è stata diagnosticata in fase iniziale, guarisce.

Ma è indispensabile documentare continuamente quanto la prevenzione e la ricerca siano le uniche vere armi per individuare la malattia nelle primissime fasi, poterla combattere e sconfiggerla.

Qui puoi documentarti sugli ultimi dati dell’Associazione italiana di oncologia medica e dell’Associazione italiana registri tumori (Aiom-Airtum, “I numeri del cancro in Italia 2014“,qui per scaricarlo direttamente).

Ottobre è il mese dedicato alla lotta al cancro alla mammella.

Noi di Alimentazione Sportiva crediamo fermamente nella ricerca medica.

Pensiamo che ogni piccolo gesto nel diffondere informazioni e iniziative che promuovono la prevenzione contro il cancro non siano gocce nel mare anzi, rispondiamo che ogni goccia di pioggia serve a far crescere un germoglio!

Quindi abbiamo voluto anche noi (d’altronde per i temi che trattiamo su AlimentazioneSportiva.it era quasi un obbligo) dedicare questo articolo all’iniziativa e campagna della Fondazione Veronesi chiamata Pinkisgood. Qui puoi aderire  all’iniziativa.

Ti consigliamo di fare un giro sul sito Pinkisgood.it, in cui tra l’altro è presente una sezione di video molto ricca.

Prevenire il cancro al seno con il giusto stile di vita

Il primo baluardo della prevenzione è uno stile di vita sano. Alimentazione ed esercizio fisico influenzano le probabilità di sviluppare un tumore del seno nel corso dell’esistenza.

Campagna per la prevenzione del cancro al seno con Pink Is Good.

 

Ecco le 10 regole per vivere in salute:

1. Pratica regolarmente attività fisica.

2. Frutta e verdura sono alimenti indispensabili per mantenerti in salute. Consumane più porzioni ogni giorno, anche per assicurarti l’apporto corretto di vitamine, sali minerali e fibre.

3. I cereali oltre che fonte di fibra, sono “energia allo stato puro”: pasta, riso, orzo, farro, etc. (meglio se integrali) non devono mai mancare sulla tua tavola.

4. Limita al massimo il consumo di sale (ricorda che salumi e formaggi ne contengono molto!), utilizza gli insaporitori naturali, come le spezie e le erbe aromatiche.

5. Limita il consumo di carne rossa (manzo, maiale e agnello), evita i salumi. Preferisci legumi e pesce.

6. Evita le bevande zuccherate e gasate (ovvero la famiglia delle “cole”).

7. Per condire i tuoi piatti scegli l’olio d’oliva extravergine.

8. I grassi sono preziosi alleati di salute: privilegia però quelli vegetali presenti negli oli, nella frutta secca e quelli del pesce.

9. Non fumare e limita il consumo di alcool.

10. Seguendo questi consigli sarà facile mantenerti normopeso, indice di massa corporea tra 18 e 25. L’indice di massa corporea si calcola con questa semplice formula: IMC = massa corporea (Kg) / statura al quadrato (m2).
es. 50kg : (1,6m x 1,6m) = 19,5 indice di massa corporea.

I fattori di protezione:

Esercizio fisico: basta dedicare 30 minuti al giorno al movimento, ma con regolarità.

Alimentazione: in generale, è bene ridurre il consumo di grassi animali e aumentare quello di legumi, cereali e verdure. Fra gli alimenti che svolgono un ruolo protettivo nei confronti dello sviluppo del tumore al seno vi sono gli ortaggi a foglia, sia cotti che crudi, come spinaci, cicoria,bietola e lattuga.

Gravidanza e allattamento: le donne che hanno avuto gravidanze prima dei 30 anni hanno un rischio lievemente inferiore di sviluppare un cancro al seno dopo la menopausa, lo stesso accade alle donne che hanno allattato i loro figli al seno. Quanti più mesi si è prolungato l’allattamento, quanto più appare ridotto il rischio.

Con la consulenza del Prof. Umberto Veronesi, oncologo dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano.

Qui sotto il video delle 10 donne che hanno sfidato il resto del mondo alla maratona di New York.

Ogni mese è Ottobre, contro il cancro al seno
5 (100%) 3 votes

Le persone stanno anche leggendo