Zinco ne assumi il giusto? E’ sempre importante migliorare tutti gli aspetti della tua salute e del tuo benessere, facendo in modo anche di assimilare abbastanza zinco nella tua dieta .

E’ uno dei minerali conosciuto per avere proprietà amplificanti del sistema immunitario. Questo minerale è in realtà un concentrato di benefici per la salute.

Gli scienziati dicono e scrivono di questo minerale che:

è un elemento critico per la salute umana e che anche una piccola mancanza può essere disastrosa per il corpo.

Esso è essenziale per il funzionamento del sistema immunitario [ 1 ].

E’ un catalizzatore di ben circa 100 enzimi. Il 55% di esso è presente nei muscoli, il 30% nelle ossa e il 15% nella pelle.

E’ così importante perché si trova in tutti i tessuti del corpo ed è direttamente coinvolto nella divisione cellulare.

Si tratta di un potente antiossidante. 

Svolge un’importante azione antinfiammatoria inibendo le prostoglandine, fa funzionare bene la tiroide, aiuta a prevenire il cancro. Esso è anche direttamente coinvolto nel mantenimento dei livelli ormonali ideali.

L’organismo umano può contenere zinco per 2-3 grammi e il fabbisogno è di circa 10-20 mg al giorno. Di quello che introduciamo nel nostro corpo, solo il 10% viene assorbito, sopratutto nel digiuno.

Effetti della carenza

La carenza di zinco può abbassare la libido e aumentare l’infertilità sia di uomini che di donne.

Poco zinco aggrava anche gli effetti dello stress sul corpo e accelera l’invecchiamento.

Un apporto adeguato di zinco è necessario per ottenere prestazioni fisico sportive ottimali e alti livelli di energia per le performance sportive.

Lo zinco aiuta la sintesi proteica. E’ necessario per il corretto funzionamento dei globuli rossi e bianchi. E’ altamente concentrato nelle ossa, nei reni, nel fegato, nel pancreas e nella retina.

Questo articolo ti elenca i primi dieci motivi per cui dovresti stare attento ai tuoi livelli di questo oligoelemento.

Sei a rischio di carenza di zinco se…

Lo zinco si trova in grandi concentrazioni nella carne e in alcuni frutti di mare (le ostriche contengono la più grande concentrazione di zinco dei cibi che conosciamo).

Anche legumi e cereali contengono questo microelemento. Negli alimenti a base vegetale però, si trova sotto forma di fitati.

I fitati sono sali che rendono lo zinco praticamente inutilizzabile dal corpo se non previa cottura. I vegetariani sono a maggior rischio di carenza di zinco oltre che gli alcolisti .

L’utilizzo di farmaci come corticosteroidi e diuretici possono causare carenza di zinco.

Le atlete che fanno uso della pillola anticoncezionale o sono in terapia ormonale devono tener d’occhio i propri livelli di zinco poiché a rischio carenza.

Sintomi da carenza di zinco

Poco zinco nel corpo causa alterazione del gusto.

La carenza può anche causare:

  • diarrea;
  • stanchezza cronica;
  • infertilità;
  • debolezza immunitaria;
  • cattiva memoria;
  • incapacità di concentrarsi
  • lenta guarigione delle ferite
  • ritardo della crescita.

Poiché questi sintomi sono così diversi e possono essere associati ad altre condizioni di salute, diventa spesso difficile inquadrare una carenza di zinco. Per conoscere le sue quantità, bisogna verificare i suoi effettivi livelli nel corpo. Alla fine di questo articolo trovi una guida su come testare il tuo livello di zinco.

Ma ora guarda le 10 cose positive che può fare questo oligoelemento per le tue prestazioni sportive:

1. Aumenta le performance atletica e la forza

Lo zinco aumenta le performance atletica e la forza

L’adeguato apporto di questo microelemento influenza direttamente le prestazioni e la forza di un atleta.

Questo perché il minerale svolge un ruolo primario nella produzione di ormoni.

La ricerca mostra che avere molta disponibilità di zinco nel corpo permette un maggior rilascio di testosterone, ormone della crescita e del fattore di crescita insulino-simile (IGF-1) [ 2 ].

Senza questi, le prestazioni atletiche e la capacità di resistenza sono ridotti. Un recente studio mette in evidenza come alzando i livelli di zinco aumenta la produzione di testosterone dopo l’attività fisica.

I ricercatori hanno scoperto che dare ad atleti allenati un supplemento di zinco per quattro settimane prima di un test da sforzo, comporta una maggiore risposta del testosterone dopo l’allenamento rispetto ad un placebo.

I ricercatori fanno notare che il minerale in coppia con esercizi ad alta intensità, permette al corpo di produrre il testosterone a un ritmo ancora più elevato.

Non solo i livelli di zinco adeguati consentono prestazioni e sviluppo muscolare migliori sia negli uomini che nelle donne. L’ormone migliora anche il recupero post-allenamento. E, come vedrai dopo, avere abbastanza zinco ti dà più energia e migliora il tuo metabolismo.

2. Migliora l’apparato riproduttivo maschile e la fertilità

Lo zinco è un minerale fondamentale per incrementare i livelli di testosterone e le cellule della prostata hanno bisogno di un’alta concentrazione del minerale per funzionare in modo ottimale.

Poco zinco negli uomini compromette la produzione di testosterone, aumenta il rischio di sviluppare il cancro alla prostata, e può provocare sterilità.

Livelli bassi del minerale sono stati collegati a basso libido. Un recente studio su 88 uomini di età compresa tra i 40 e i 60 anni ha dimostrato che coloro con livelli normali di testosterone avevano anche quantità significativamente più elevate di zinco rispetto a coloro con bassi livelli di testosterone.

Ha la funzione di attivare la produzione degli enzimi che avviano la divisione cellulare.

Il tessuto prostatico maschile richiede dieci volte più di zinco di altre cellule nel corpo per rimanere in buona salute. Livelli di zinco adeguati nella prostata proteggono le cellule dai danni, da infiammazioni, e da sviluppo del cancro.

Una volta che le cellule della prostata sono danneggiate e diventano cancerose, non hanno più la capacità di accumularlo, portando ad una maggiore propagazione delle cellule tumorali.

I ricercatori sostengono che l’uso attento e continuo di questo minerale è un “trattamento anti-cancro promettente”, e che l’integrazione regolare quando gli uomini sono sani, senza alcuna evidenza di cancro, è la migliore prevenzione.

Essi suggeriscono anche che lo zinco può prevenire i tumori correlati, come quello delle ovaie, al seno, e del colon-retto.

3. Migliora l’apparato riproduttivo femminile e la fertilità

Nelle donne , lo zinco è coinvolto nel processo di crescita degli ovociti. Se le donne hanno carenze del minerale, l’ovulo non sarà maturo in modo corretto e l’ovulazione sarà ostacolata , causando infertilità.

Il giusto quantitativo di zinco nel corpo permette alle donne di usare estrogeni e progesterone in modo efficiente, mantenere la salute riproduttiva e garantire che gli estrogeni facciano quello che devono fare nel corpo.

Quando i livelli di estrogeni diventano troppo alti o sono metabolizzati in modo inefficiente vi è un rischio concreto di perdita di efficienza riproduttiva e di sviluppare purtroppo il cancro al seno.

4. Amplifica le funzioni immunitarie

Ananda Prasad , un ricercatore leader nello studio degli effetti dello zinco sulla salute [ 3 ] , fa notare che livelli adeguati di questo minerale possono aiutare a curare problemi di salute anche gravi. In particolare il cancro e la perdita di forza immunitaria .

Recenti evidenze collegano la carenza del minerale a tumori del seno, del colon, dell’ovaie, dei polmoni, della pelle e leucemie.

La carenza di questo elemento colpisce profondamente il sistema immunitario perché s’innesca un declino rapido e diretto in funzione dei linfociti T. I linfociti T sono indispensabili per il sistema immunitario del corpo quando sorgono virus e batteri.

Le persone anziane sono più a rischio di carenza di zinco, ma non necessariamente dovuta a mancato apporto nella dieta.

Ci sono prove che il fabbisogno di zinco aumenti con l’età.  Questo avviene per contrastare l’infiammazione, sostenere il sistema immunitario e garantire la funzione delle cellule sane.

5. Migliora la salute cardiovascolare

Lo zinco migliora la salute cardiovascolare

Lo zinco è fondamentale per mantenere la salute delle cellule cardiovascolari e dell’endotelio. L’endotelio è il sottile strato di cellule che riveste i vasi sanguigni e svolge un ruolo importante nella circolazione.

Alla sua carenza viene associato poco strato endoteliale, ciò significa accumulo di colesterolo e basso contrasto dell’infiammazione.

Colesterolo e infiammazione aumentano il rischio di malattie cardiache. Gli studi dimostrano che un cattivo apporto di zinco può amplificare gli effetti negativi di una dieta ricca di grassi poco sani.

Di solito chi fa sport sa quanto sia importante valutare i tipi di grassi da assumere.

6. Aumenta la sensibilità all’insulina e previene il diabete

Lo zinco è necessario per far funzionare bene la maggior parte degli ormoni, compresa l’insulina.

Lo zinco ha 3 ruoli nella salute insulinica:

  • si lega all’insulina in modo che questa, prodotta dal pancreas, venga rilasciata in maniera ottimale quando il glucosio entra nel flusso sanguigno.
  • migliora la salute delle cellule. Se la cellula è resistente all’insulina, il glucosio rimarrà nel sangue, provocando glicemia alta, con conseguente aumento di grasso. La carenza di zinco provoca una riduzione della secrezione di insulina e la sensibilità periferica all’insulina, che se persistente, porta a forme di diabete.
  • come detto già nel punto 5, aiuta anche a sbarazzarsi di sostanze che causano l’infiammazione nelle cellule. Contribuisce a preservare la salute delle cellule e la sensibilità all’insulina. Un recente studio fatto sui bambini di una scuola spagnola [ 5 ] ha trovato una relazione diretta tra bassi livelli di zinco e maggiore contenuto di grasso corporeo e resistenza all’insulina. I bambini che sono stati classificati come carenti di zinco avevano bassa sensibilità all’insulina e un’intolleranza al glucosio maggiore rispetto a quelli il cui livello del minerale era adeguato.

7. Ha super poteri antiossidanti

I super poteri antiossidanti dello zinco

E’ un ottimo antiossidante . Lo scopo di un antiossidante è quello di eliminare i radicali liberi che causano danni alle cellule del corpo legandosi a loro neutralizzandoli. Lo zinco è particolarmente efficace a contrastare l’effetto dannoso di un’alta concentrazione di ferro. 

8. Previene l’Alzheimer e mantiene la salute cerebrale

Gli effetti eccellenti antiossidanti di questo oligoelemento consentono di aiutare efficacemente il corpo ad eliminare metalli pesanti dal cervello.  

Evita che si accumulino nei tessuti e causino danni.

Esso aiuta anche a mantenere l’omeostasi cellulare delle cellule cerebrali . 

Aiuta a prevenire la neuro-degenerazione e lo sviluppo della malattia di Alzheimer [ 6 ].

9. Migliora il sonno, capacità cognitive e i livelli di energia

Lo zinco svolge un ruolo essenziale nella funzione di neurotrasmettitore.

È necessario nel metabolismo della melatonina, ormone chiave per avere un sonno sano.

Lo zinco regola la dopamina, un neurotrasmettitore energizzante che è diretto responsabile dell’attenzione, della motivazione  e della soddisfazione.

E’ parte di un enzima necessario per l’anabolismo degli acidi grassi nella membrana cerebrale.

Gli studi dimostrano che bambini con sindrome da ADHD (sindrome da deficit di attenzione e iperattività) tendono ad avere quantità di zinco inferiori rispetto ai bambini sani.

Ancora più promettente è uno studio su 400 bambini con ADHD [ 7 ] diagnosticato, che ha scoperto che l’assunzione di 150 mg / die di solfato di zinco rende i bimbi meno iperattivi e impulsivi.

10. Migliora l’umore

zinco migliora l'umoreL’esatta relazione tra carenza di zinco e la depressione è sconosciuta, ma ha sicuramente a che fare con il ruolo che ha l’oligoelemento nei neurotrasmettitori.

La produzione di dopamina, che è in parte regolata dalla presenza dello zinco, è una sostanza chimica che aumenta l’energia, l’umore e la salute. 

Un nuovo studio nel Journal of Affective Disorders ha dimostrato che la carenza di questo componente può influenzare la depressione nelle donne più che negli uomini [ 8 ].

Si ritiene che il rapporto di genere tra livelli bassi del  minerale e la depressione sia legata al modo in cui lo zinco influenza i livelli di energia e la produzione di ormoni estrogeni. 

Come fare il test

Prima di iniziare a prendere a caso cucchiaiate di questo minerale, tieni sempre presente che esiste un limite entro il quale attenersi.

La tossicità dello zinco produce effetti collaterali simili ai suoi deficit

Gli scienziati suggeriscono di eseguire un test del  minerale nel sangue per misurare il tuo livello e poi integrare di conseguenza.

Una volta che si inizia a prendere questo oligoelemento, i livelli aumenteranno e si dovrebbe fare un altro test da sei a otto settimane più tardi per avere migliori risultati.

Il modo migliore per testare il livello di zinco è quello di monitorare continuamente i suoi livelli con riferimento al primo esame del sangue. 

Immagine di copertina: Jeffrey Bary

I 10 benefici dello Zinco per lo sportivo
5 (100%) 6 votes

Le persone stanno anche leggendo