I semi di lino sono stati consumati come cibo per circa 6.000 anni. Possono essere considerati tra i primi “supercibi” coltivati dall’uomo.

I benefici dei semi di lino derivano dal miglioramento della digestione, aiuto ai problemi di pelle, abbassamento del colesterolo. Riducono il desiderio di zuccheri, migliorano l’equilibrio ormonale, sembra combattano il cancro e aiutano a perdere peso. Sono rimedi naturali per il miglioramento della salute generale.

I semi di lino sono piccoli, marroni scuri, chiari o dorati. Sono tra le fonti vegetali più ricche di acidi grassi omega 3, chiamati anche acido alfa-linoleico ( ALA ).

I semi di lino sono sono tra le prime fonti di lignani della dieta umana.I semi di lino hanno circa 7  volte in più lignani dei semi di sesamo.

I benefici nutrizionali dei semi di lino

I semi di lino e le loro proprietà non possono che stupire!

3 cucchiai di semi di lino contengono:

  • Omega-3 (ALA) 6,338mg
  • fibra 8 g
  • Proteine 6 g
  • Vitamina B1 31% RDA (Recommended Daily Allowance – dose giornaliera raccomandata)
  • Manganese 35% RDA
  • Magnesio 30% RDA
  • Fosforo 19% RDA
  • Selenio 10% RDA
  • Inoltre i semi di lino contengono una quantità buona di vitamina B6, ferro, potassio, rame e zinco.

I semi di lino sono tra gli alimenti più densi di nutrienti del pianeta. Forse sarebbe il caso di includerli nella propria dieta.

10 benefici dei semi di lino e rimedi naturali

1. Alto contenuto di fibre e basso contenuto di carboidrati

Uno degli straordinari vantaggi di consumare semi di lino è che contengono alto contenuto di mucillagini (gomma). La mucillagine è una fibra gelificante che è solubile in acqua e da incredibili benefici al tratto intestinale.

La mucillagine aiuta lo stomaco a liberarsi lentamente del cibo. Cedendolo lentamente all’intestino tenue, permette l’aumento dell’assorbimento dei nutrienti.

Il lino è estremamente ricco di fibre solubili e insolubili, aiuta la disintossicazione del colon, la perdita di grasso e riduce la voglia di zucchero.

Si dovrebbe mirare a consumare 30-40 g di cibi ricchi di fibre al giorno.

2. Pelle sana e capelli sani

Se vuoi pelle, capelli e unghie sani, puoi aggiungere 2 cucchiai di semi di lino al tuo frullato o 1 cucchiaio di olio di semi di lino quotidianamente.

I grassi ALA contenuti nei semi di lino danno benefici alla pelle e ai capelli, fornendo grassi essenziali e vitamine del gruppo B. Elementi che contribuiscono a ridurre la secchezza e la desquamazione. Migliorano anche i sintomi di acne, rosacea, ed eczema. Anche per la salute degli occhi le proprietà del lino può ridurre la sindrome dell’occhio secco.

Poi c’è l’olio di semi di lino, altra valida alternativa. Ha una maggiore concentrazione di grassi sani. Puoi assumere 1-2 cucchiai anche per bocca per idratare capelli e pelle. Se miscelato con oli essenziali è un idratante naturale della pelle.

3. Perdita di peso

Uno studio pubblicato dal Journal of Nutrition ha scoperto che sia i semi di lino che le noci possono combattere l’obesità e aiutare la perdita di peso.

Il lino è ricco di grassi sani e fibra alimentare . Aiuta a sentirsi sazi e quindi a consumare meno cibo. Tiene così sotto controllo le calorie. I grassi ALA contribuiscono anche a ridurre l’infiammazione.

Ridurre l’infiammazione è importante per perdere peso . Un corpo infiammato tende a mantenere il peso in eccesso.

Due cucchiaini di semi di lino macinati aggiunti a zuppe, insalate, frullati, può essere la mossa giusta se cerchi di perdere peso.

4. Abbassano il colesterolo

La rivista Nutrition & Metabolism ha verificato che l’aggiunta di semi di lino nella dieta può essere tra i rimedi naturali per abbassare i livelli di colesterolo.

Il contenuto di fibre solubili di semi di lino “intrappola” i grassi e il colesterolo nel sistema digestivo in modo che non possa essere assorbito. Le fibre solubili intrappolano anche la bile, che è composta da colesterolo nella cistifellea.

La bile viene quindi espulsa tramite il sistema digestivo, costringendo il corpo ad attingere alle riserve, utilizzando così un eventuale eccesso di colesterolo nel sangue e abbassando il colesterolo totale.

5. Semi di lino: senza glutine

Con il lino otterrai un’ottima alternativa ai cereali contenenti glutine, sostanza che per alcune persone è causa d’infiammazione. I semi di lino sono l’ideale per chi soffre di celiachia o di chi ha forte sensibilità al glutine. Inoltre sono una buona alternativa a grassi omega-3 nel pesce per le persone con una allergia ai frutti di mare.

Il lino può essere utilizzato come opzione alla farina di grano. Si può usare la farina di lino assieme a della farina di cocco per degli ottimi prodotti da forno fai da te.

Prova la ricetta della focaccia ai semi di lino.

6. I semi di lino sono ricchi di antiossidanti (lignani)

Con i  semi di lino ottieni una quantità enorme di  antiossidanti. I lignani sono dei polifenoli contenuti nelle fibre. Forniscono benefici antiossidanti come l’anti-invecchiamento, l’equilibrio ormonale e la salute cellulare.

I polifenoli aiutano la crescita dei probiotici nell’intestino e possono anche aiutare a eliminare la candida dal corpo.

I lignani sono anche noti per le loro proprietà anti-virali e antibatteriche. Il consumo di lino in modo regolare riduce il numero o la gravità dei raffreddori e delle influenze.

7. Salute dell’apparato digerente

Si devono attribuire al lino proprietà naturalmente efficaci sulla salute dell’apparato digerente. L’ALA contenuto nel lino protegge il rivestimento del tratto digestivo e mantiene una buona salute dell’apparato gastrointestinale. Grossi benefici  dimostrati sulle persone affette da morbo di Crohn o altri disturbi digestivi sembrano confermati. Sembra contribuire fortemente a ridurre l’infiammazione intestinale.

Se soffri di costipazione, potresti prendere 2 o 3 cucchiai di olio di semi di lino con 250 ml di succo di carota. E’ una bevanda che aiuta naturalmente ad alleviare i disturbi dell’intestino.

Questi semi inoltre, sono tra gli alimenti con più alto contenuto di magnesio del pianeta! 100 grammi contengono quasi 400 mg di magnesio.

Due cucchiai di semi di lino contengono circa 5 g di fibra o 1/4 della RDA. La fibra che si trova nei semi di lino fornisce substrato utile affinché i “batteri amici” si sviluppino nel tuo colon e ti aiutino a smaltire le tossine.

8. Semi di lino contro il cancro

Le ricerche mediche sembrano riscontrare benefici di questi semi contro il cancro al seno, alla prostata, alle ovaie e al cancro del colon.

Uno studio pubblicato dal Clinical Cancer Research ha scoperto che il consumo di semi di lino può diminuire il rischio di cancro al seno. I tre lignani contenuti nei semi di lino possono essere convertiti dai batteri intestinali in enterolattone e enterodiolo sostanze che diminuirebbero il rischio di cancro al seno e la sua mortalità.

Un altro studio pubblicato dal Journal of Nutrition ha scoperto che i lignani contenuti nei semi di lino sembrano ridurre il rischio di cancro endometriale e delle ovaie.

9. Alto contenuto di acidi grassi omega-3 

Si parla sempre molto dei benefici per la salute legati all’olio di pesce o ai grassi omega-3. L’olio di pesce contiene EPA e DHA, due grassi omega-3 che sono fondamentali per una salute ottimale. I semi di lino invece non contengono EPA o DHA ma come ti raccontavo già, contengono ALA, un altro tipo di grasso omega-3.

Uno studio pubblicato Nutrition Reviews ha mostrato che circa il 20% di ALA può essere convertito in EPA, ma solo il 5% di ALA viene convertito in DHA. Inoltre è curioso scoprire che nel genere femminile i tassi di conversione dell’ALA sono 2,5 volte maggiori che nei maschi.

Che tu sia un uomo o una donna, l’ALA è considerato un grasso sano e dovrebbe essere incluso in una dieta equilibrata.

10. Rimedi naturali per la menopausa

I lignani del lino hanno dimostrato di alleviare i sintomi della menopausa.

Hanno proprietà che contribuiscono a ridurre il rischio di osteoporosi. Sembrano anche efficaci per mantenere la regolarità del ciclo.

Per sperimentare i semi di lino e i loro effetti sui tuoi ormoni, potresti provare a includere 1-2 cucchiai di farina di lino e un cucchiaio di olio di semi di lino a colazione. Magari unendoli al tuo frullato preferito .
benefici dei semi di lino

Come usare i semi di lino

Sono semi di gran valore nella tua dieta. Puoi aggiungerli a tutto! A insalate, a un trancio di salmone alla griglia oppure unirli a una torta di avena .

Spesso tra le domande più ricorrenti c’è quella sui semi di lino e loro cottura.

Secondo molti studi, i semi di lino possono essere cotti a 150 gradi per 3 ore poiché gli omega-3 (ALA) rimangono stabili.

Qualche consiglio per includere i nostri amici semi nella dieta:

  • Aggiungere da 1 a 3 cucchiai di semi di lino macinati per un frullato di mattina
  • Mescolarne un cucchiaio con yogurt e miele
  • Con i semi di lino macinati o in farina puoi preparare muffins, biscotti e pane
  • Aggiungi i semi a secondi o a insalate
  • Tritati e miscelati con l’acqua possono sostituire l’uovo. Un cucchiaio di semi = 1 uovo. Versa in un bicchiere d’acqua un cucchiaio di semi tritati. Aspetta fino a quando il composto non sarà gelatinoso. Ora puoi utilizzarlo per sostituire le uova. E’ una miscela che influenza la ricetta e il gusto. Si adatta bene alle farine integrali e per le preparazioni con il cacao. Evitalo se hai deciso che il tuo impasto abbia un sapore delicato.
  • Mescolali assieme all’impasto per le tue barrette energetiche fai da te.

Semi di lino interi, lino germogliato o semi macinati?

Semi di lino e le loro sostanze nutritive sono meglio assimilati se i semi vengono triturati. Se ingeriti interi è difficile che il loro guscio sia intaccato dall’apparato digerente. Alternativa sana che spesso ci dimentichiamo di fare anche per gli altri cibi: masticare molto bene usando il potere triturante dei nostri denti.

È possibile macinare i semi con un macinino da caffè o utili macina semi. Una volta macinati ricordati che il composto va incontro a veloce irrancidimento, per cui meglio consumarlo subito.

Per sperimentare gli effetti dei semi di lino dovresti provare anche i germogli di lino. Puoi lasciare in ammollo i semi dentro un barattolo, in tre dita d’acqua per una notte. In 5 o 6 giorni dovrebbero spuntare i preziosi germogli, probabilmente anche prima se lasciati al buio. La germogliazione elimina l’acido fitico aumentando notevolmente l’assorbimento dei minerali.

Come le altre fonti di fibre, tra cui semi di chia e semi di canapa, mettili in ammollo in poca acqua per circa un’ora prima di consumarli.
E prova a non scolarli.
Si usa tutto, anche il gel che si crea con l’acqua in modo del tutto naturale.

E tu hai mai sperimentato i benefici dei semi di lino?

10 Benefici Nutrizionali dei Semi di Lino
5 (100%) 8 votes

Le persone stanno anche leggendo